Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+

Sergio Cofferati

Focus On

CONGO: UNA TRAGEDIA UMANITARIA CHE NON PUÒ LASCIARCI INDIFFERENTI

Nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), la situazione politica e umanitaria è in continuo peggioramento. Dalle notizie che giungono da chi come il Premio Nobel 2018 Dott. Denis Mukwage e dalle organizzazioni non governative ed umanitarie sono presenti sul territorio, la popolazione congolese continua ad essere vittima di una crisi umanitaria sempre più grave.

Già nell’ottobre del 2018, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione dove manifestava profonda preoccupazione per la situazione in cui verte la DRC.

Oltre all’epidemia di ebola che ha mietuto 461 vittime in tutto il Paese (particolarmente nelle zone di Kivu Nord e Ituri), la popolazione è da tempo coinvolta in una spirale di violenze continue con numerose denunce di stupri, torture e massacri. Secondo fonti giornalistiche, si sarebbero verificati casi di richieste di favori sessuali a donne in cambio di vaccini contro l’ebola.

Ad oggi, nonostante le denunce pubbliche della società civile la situazione umanitaria, politica e di sicurezza della RDC rimane critica. Per questo motivo ho presentato una interrogazione scritta indirizzata all’Alto Rappresentante per la Politica Estera dell’Unione Europea, Federica Mogherini, per sapere se esiste effettivamente una consapevolezza rispetto a questa situazione e quali sono le misure che l’Unione Europea intende mettere in campo per favorire la cessazione di tali violenze.

Leggi il testo dell’interrogazione scritta.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+