Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+

Sergio Cofferati

Focus On

BREXIT: NEGOZIATI ASSICURINO COINVOLGIMENTO DEL PARLAMENTO E TUTELA DEI CITTADINI

Nel corso dell’ultima seduta plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione riguardante la Brexit e la gestione dei negoziati che porteranno ad ufficializzare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. Ho votato favorevolmente e sostenuto la risoluzione in questione perché ritengo affronti positivamente i due problemi principali del processo in corso.

Da un lato infatti, si riconosce la necessità di tutelare i diritti sia dei cittadini europei residenti nel Regno Unito che di quelli britannici residenti in Europa, affermando dunque la volontà di assicurare il rispetto dei principi reciprocità e non discriminazione. Scelta doverosa e lungimirante, capace di tener conto del vissuto e della quotidianità dei cittadini europei e britannici, salvaguardando le personali scelte di vita compiute dalla nascita dell’Unione fino ad oggi.

Dall’altro lato, non solo il Parlamento afferma e rivendica la sua piena partecipazione ai negoziati in corso e al giudizio sui loro risultati, ma tiene ferma la barra su un punto ben preciso: sul fatto, cioè, che qualora venisse confermata, l’uscita dall’Unione europea da parte del Regno Unito non potrà in alcun modo prevedere per quest’ultimo una qualche via di accesso preferenziale al mercato interno e all’unione doganale. Nel corso delle future relazioni con l’UE, il Regno Unito sarà a tutti gli effetti considerato un paese terzo. Senza sopportare gli oneri derivanti dalla piena integrazione non sarà possibile godere di nessun onore.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+