Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+

Sergio Cofferati

Focus On

APPROVATA RELAZIONE SULL’ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA SUL RICONOSCIMENTO DELLE QUALIFICHE PROFESSIONALI

Il Parlamento Europeo ha approvato, durante la scorsa sessione plenaria, una relazione sull’attuazione della direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali, rivista l’ultima volta nel 2013. Le misure che governando le professioni regolamentate, in assenza di armonizzazione a livello europeo, sono stabilite dagli Stati Membri, che devono però rispettare i criteri di proporzionalità e non discriminazione e assicurare che i provvedimenti siano giustificati da ragioni di pubblico interesse.

Una regolamentazione efficace delle professioni rappresenta un elemento fondamentale per garantire il raggiungimento di obiettivi di interesse generale come la salute, la protezione dell’ambiente e dei consumatori, nonché l’alta qualità di prodotti e servizi. Allo stesso tempo, è necessario assicurare che i cittadini che si muovono da un paese europeo a un altro per esercitare un’attività professionale non incontrino ostacoli sproporzionati e eccessivi.

La discussione sull’applicazione della Direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali è strettamente legata a quella sulla nuova Direttiva sul test di proporzionalità, per la quale sono relatore ombra per il mio gruppo politico. I negoziati tra Parlamento, Consiglio e Commissione su questo dossier inizieranno a fine gennaio, sulla base del testo approvato dalla Commissione sul mercato interno e la protezione dei consumatori a dicembre.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+