Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+

Sergio Cofferati

Focus On

ACCORDO RAGGIUNTO SULLA DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: PIÙ TRASPARENZA E RESPONSABILITÀ NELLE IMPRESE EUROPEE

Questa settimana la Commissione Affari Legali del Parlamento Europeo ha approvato l’accordo raggiunto con Commissione e Consiglio sulla Direttiva sui diritti degli azionisti. Il compromesso, che sarà approvato ufficialmente nelle prossime settimane, garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza di investitori e società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. La discussione, che ho coordinato come relatore per il Parlamento Europeo sul dossier, è stata lunga e difficile, richiedendo più di due anni di negoziati.

Il risultato finale è molto positivo e assicura controlli più stretti e maggiore trasparenza sulla remunerazione degli amministratori delle società quotate, a partire dal voto da parte degli azionisti sulla politica di remunerazione e da una connessione più efficace tra la paga dei direttori ed i risultati delle imprese che gli sono affidate. La Direttiva faciliterà inoltre il dialogo tra il management delle società quotate e gli azionisti, per i quali sarà più facile votare nelle assemblee. Ulteriori misure di trasparenza per investitori istituzionali ed asset managers contribuiranno infine a riorientare l’azione di questi attori verso un approccio più attento alla performance di lungo termine delle imprese in cui investono ed agli aspetti sociali e ambientali.

La discussione su questo dossier ha anche garantito passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza fiscale. Grazie all’impegno del Parlamento, la Commissione è stata infatti costretta a presentare una proposta sulla rendicontazione pubblica paese-per-paese da parte delle multinazionali sulle loro attività e sulle tasse che pagano, misura fondamentale che sarà ora necessario approvare al più presto.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+